MAFIE E IMPEGNO SOCIALE
La Cooperativa sociale Valle del Marro è nata nel 2005, quando un gruppo di giovani decide di ribellarsi alla mentalità diffusa di un territorio fortemente permeato dalle mafie, a partire dalla famiglia, nell’associazionismo, nel cortile dell’oratorio. Successivamente, cogliendo l’opportunità offerta dalla legge 109/96 e da un progetto di Libera, nel dicembre del 2004, danno vita alla cooperativa Valle del Marro – Libera Terra, per la gestione dei terreni agricoli confiscati alla ‘ndrangheta nella Piana di Gioia Tauro.
 Nonostante le ritorsioni della mafia, i sabotaggi, i furti, i giovani della Valle del Marro continuano a portare avanti il loro progetto economico, etico e sociale, coltivando prodotti biologici e contribuendo allo sviluppo di un modello di agricoltura sociale che genera lavoro etico e un sistema economico virtuoso basato sui principi della legalità.
La cooperativa Valle del Marro Libera Terra da anni coltiva nella Piana di Gioia Tauro i terreni confiscati alla ‘ndrangheta. Nel video la storia del loro impegno e del loro coraggio.

Se sei un insegnante
e vuoi iniziare
un percorso nella tua scuola

Scopri altro