BEN-ESSERE

Il ben-essere è un aspetto dell’esistenza con cui ogni persona, di ogni età, ha a che fare quotidianamente. Il ben-essere si compone di più dimensioni: quella individuale e quella sociale, quella interiore e quella di relazione, quella umana e quella materiale, con gli oggetti e con l’ambiente. Ognuna di queste dimensioni a che fare col passato, col presente e col futuro. Tutti possiamo imparare a stare meglio perché il ben-essere è anche una questione di qualità di scelte, individuali e sociali.

Ben-essere significa per questo, prima di tutto, conoscenza, consapevolezza e accompagnamento attraverso tutti quei saperi e realtà che compongono le dimensioni sopra descritte. Una buona salute e qualità della vita si declinano in comportamenti di sana e corretta alimentazione (qualità e sicurezza del cibo/scelte di consumo consapevole); di attività fisica e serenità psichica (attenzione al rapporto di reciproco condizionamento tra uomo e ambiente; tra individuo e società).

Ben-essere in sintesi vuol dire fornire una chiave di lettura che contribuisca all’adozione di scelte responsabili e attente a prendersi cura di sé, senza trascurare che il benessere individuale passa anche attraverso il benessere collettivo.

Etichetta

Leggere un’etichetta significa conoscere la provenienza di un prodotto, la qualità delle materie prime, le specifiche nutrizionali, l’impatto sull’ambiente e sociale che ha generato. Conoscere l’etichetta è fondamentale per scegliere uno stile di vita corretto e per compiere un acquisto più attento, in una società dove abbondanza, varietà di prodotti e pubblicità danno grande libertà.

Filiera

La filiera è il percorso che un prodotto compie dalla sua nascita fino alla fase finale del consumo. Questo è un itinerario che affronta la qualità e la sicurezza del cibo, ma anche il territorio, le persone e il loro lavoro. Conoscere questi passaggi fa crescere il senso di responsabilità del consumatore, ponendo le basi di un futuro fatto di scelte consapevoli.

Consumi

Ci sono diversi linguaggi con cui mettiamo in atto e percepiamo il consumo. Una visita virtuale al supermercato analizza alcuni meccanismi: il packaging e la disposizione della merce, ad esempio. Mentre l’informazione è l’asse portante della circolazione delle idee e la pubblicità promuove le merci ma anche stili di vita, modelli e valori. Per far crescere una cittadinanza attiva e responsabile si deve imparare a distinguere e leggere questi linguaggi, per compiere le giuste scelte.

Se sei un insegnante
e vuoi iniziare
un percorso nella tua scuola